Pompe monovite

Pompe volumetriche rotative monovite, idonee anche a servizi di processo gravosi nei quali è richiesto un trasferimento preciso e delicato di fluidi altamente viscosi o abrasivi, con o senza particelle solide in sospensione.

Tra le principali pompe a tecnologia rotativa volumetrica

L’invenzione del primo meccanismo per il pompaggio dell’acqua, conosciuto come “vite di Archimede”, si intreccia perfettamente con la nostra azienda. Oltre a essere portatrice del suo nome, infatti, Archimede è specializzata nella distribuzione di pompe monovite (o pompe a cavità progressiva) che sfruttano proprio il principio di pompaggio della vite, comandata però da una motrice che ne genera la rotazione. Dunque, queste pompe appartengono alla grande famiglia delle pompe volumetriche rotative, di cui Archimede è distributore delle principali tipologie.

Perché sono chiamate anche pompe a cavità progressiva?

Grazie al loro funzionamento, le pompe monovite sono note anche come pompe a cavità progressiva. Una vite elicoidale ruota all’interno di uno statore cilindrico creando delle camere che permettono al fluido di muoversi progressivamente lungo l’asse della vite. La velocità e la portata del flusso sono direttamente proporzionali alla velocità di rotazione, alla dimensione della vite e al volume specifico delle cavità. In questo modo, le pompe monovite creano un flusso regolare e costante, con basse pulsazioni e basse forze di taglio, per un trasferimento preciso e delicato. Inoltre, a seconda del materiale dello statore e della tipologia di tenute meccaniche applicate, sono efficaci anche a pressioni e temperature elevate, pertanto si adattano anche alle applicazioni di trasferimento con prevalenze elevate e lunghe distanze. Questi sono i punti di forza della tecnologia volumetrica a cavità progressiva che ampliano il ventaglio di settori e applicazioni in cui trovano impiego queste pompe.

Quali sono i principali settori applicativi?

Le pompe monovite o a cavità progressiva sono adatte a tutte le applicazioni in cui è richiesto un trattamento molto delicato del prodotto, riducendo al minimo l’agitazione del fluido e i fattori di taglio. È proprio l’azione di pompaggio delicata con basse sollecitazioni e forze di taglio, unita alla capacità di gestire anche pressioni elevate, a permettere il trasferimento di qualsiasi tipo di fluido. Anche i fluidi abrasivi, ad alta viscosità o contenenti solidi in sospensione, possono essere gestiti dalle pompe monovite senza rischi di danneggiamento al fluido stesso, né tanto meno alla macchina, durante il processo. È il caso di fanghi abrasivi, liquami, olii, emulsioni e prodotti chimici tipici dei servizi di processo dell’industria Oil&Gas e energetica, chimica, farmaceutica, cartaria, cosmetica, alimentare e delle bevande, trattamento fanghi e acque reflue e altro ancora.

Hai bisogno di aiuto?

I NOSTRI CONSULENTI ESPERTI SONO A TUA COMPLETA DISPOSIZIONE




    Ho letto l'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei miei dati personali, in conformità con la legge vigente (obbligatorio).
    Autorizzo, dopo aver letto l’informativa sulla privacy, l'invio di materiale promozionale e/o informativo, in conformità con la legge vigente (facoltativo).